Tutto sulle assicurazioni per i veicoli commerciali

Come funzionano le assicurazioni per i veicoli commerciali? Quali sono le coperture obbligatorie per legge e quelle facoltative? Scopriamolo con l’aiuto di questa scheda. Partiamo per prima cosa dalla definizione di veicolo commerciale. Con questa categoria di automezzi si intendono in linea di massima gli autocarri utilizzati ai fini professionali, per il trasporto di merci o di persone. Tuttavia anche alcune autovetture possono essere considerate nei veicoli commerciali, ma in questa sede ci occuperemo esclusivamente di autocarri.

Quando è necessaria un’assicurazione per veicoli commerciali?

Appartengono ai veicoli commerciali autocarri di tipo diverso, ma le tipologie più comuni sono van, furgoni e camion. Per definizione un veicolo commerciale non può essere utilizzato direttamente per fini privati. I veicoli commerciali devono essere assicurati come autocarri, con una polizza che rispetti le coperture obbligatorie di legge. Tuttavia alcune coperture facoltative sono strettamente consigliate, a seconda del tipo di attività commerciale svolta e dai luoghi di utilizzo del veicolo.

Calcolo Preventivi Gratuito

ASSICURAZIONI ON LINE
VOTO / VANTAGGI
CALCOLO PREVENTIVO GRATIS
Logo Genertel
Protezione Business Continuity, Stop&Go, Attività Carico Scarico
PREVENTIVO IN 1 MINUTO

Assicurazione per veicoli commerciali: le coperture obbligatorie e facoltative

Secondo il codice della strada, le assicurazioni per veicoli commerciali devono comprendere obbligatoriamente la copertura di responsabilità civile, in modo analogo a quanto avviene per le autovetture.

Tuttavia i veicoli commerciali sono esposti a rischi di gran lunga maggiori rispetto a quelli coperti dall’assicurazione obbligatoria; per questo è consigliabile sottoscrivere anche alcune coperture opzionali.

Le coperture facoltative quando sono consigliate?

Nella sottoscrizione di una polizza per veicoli commerciali, il prezzo finale sarà determinato principalmente dalla copertura di base, dalle coperture accessorie, dalla durata della polizza e da eventuali franchigie. Per quanto riguarda le coperture accessorie, è necessario valutare con attenzione i possibili rischi ai quali è sottoposto il veicolo in questione. La maggior parte delle polizze base infatti non comprende ad esempio gli eventuali danni subiti dal conducente. In caso di attività potenzialmente pericolose sarebbe consigliato sottoscrivere una copertura aggiuntiva per il conducente del mezzo, così come per le eventuali persone trasportate.

Un altro aspetto significativo per i veicoli commerciali è il trasporto delle merci. In caso di trasporto per conto terzi è fortemente consigliato assicurare anche le merci trasportate, per non incorrere in eventuali risarcimenti a proprio carico in caso di problemi.

Oltre alle coperture legate all’attività svolta, le assicurazioni per veicoli commerciali propongono spesso altri tipi di copertura,
fortemente consigliati. Questi sono:

  • la polizza furto e incendio: consigliata soprattutto per veicoli nuovi o di alto valore;
  • la polizza rapina: consigliata per i trasportatori per conto terzi o a chi per conto proprio trasporta merci di elevato valore o in quantità importanti;
  • la polizza cristalli: consigliata in generale ma particolarmente importante per coloro che operano in situazioni a rischio, come ad esempio nei cantieri;
  • l’assistenza stradale: consigliata soprattutto nel caso di lunghe percorrenze che potrebbero portare l’autocarro lontano dalla sede o dal luogo di riparazione abituale;
  • il recupero merci in caso di guasto: consigliato per chi trasporta merci, consente di ottenere un veicolo sostitutivo o il supporto logistico per recuperare dall’autocarro rotto la merce trasportata.

I costi delle assicurazioni veicoli commerciali

Come si può capire da quanto detto in precedenza, il prezzo di un’assicurazione per veicoli commerciali può essere fortemente influenzato dalle coperture accessorie sottoscritte.
Tuttavia il prezzo del premio è determinato anche dalla massa del veicolo. Veicoli commerciali con massa inferiore ai 35 quintali, come furgoni e van, richiedono di solito un premio inferiore rispetto a quelli con massa superiore.

Per risparmiare sul prezzo dell’assicurazione veicoli commerciali, è possibile sottoscrivere delle franchigie, facendo attenzione però nel caso in cui il rischio di incidenti sia elevato. In questo caso infatti il proprietario dell’autocarro potrebbe essere costretto a riconoscere risarcimenti ripetuti, che di fatto neutralizzerebbero il risparmio iniziale.

Importante è anche il risparmio che è possibile ottenere con le assicurazioni di tipo temporale, valide cioè per periodi di tempo inferiori all’anno (da un giorno fino ai sei mesi). Questo tipo di assicurazioni sono consigliate soprattutto per coloro che utilizzano in modo non continuativo il proprio veicolo, usandolo magari per trasporti saltuari o in modo continuativo solo in alcune parti dell’anno. Tuttavia l’assicurazione semestrale viene utilizzata anche per avere una sorta di rateizzazione della polizza, con un incremento del costo totale, ma un esborso ridotto al momento del pagamento.

Fondamentale per il risparmio per un’assicurazione sui veicoli commerciali infine, è il confronto tra più preventivi, considerando nella scelta anche le assicurazioni online, in grado di fornire assicurazioni complete e con un’assistenza pari o superiore a quella delle assicurazioni tradizionali.

Anche nel campo delle assicurazioni per i veicoli professionali, il mercato dell’online sta conoscendo infatti uno sviluppo notevole, complice la maggiore concorrenza e trasparenza sulla composizione del prezzo che l’esecuzione di un preventivo online può offrire. Anche nel caso sia necessario assicurare più veicoli, il mercato online offre soluzioni vantaggiose, con condizioni che è spesso possibile contrattare con la compagnia assicurativa stessa.

Le Offerte Assicurative Cambiano Quotidianamente. Non Lasciartele Scappare!
Migliore Offerta di Oggi