L’assicurazione autocarro con franchigia: cos’è e quando conviene

L’assicurazione per autocarri con franchigia è una tipologia di assicurazione che viene spesso proposta dalle compagnie assicurative tradizionali ed online. Vediamo nel dettaglio cosa si intende per franchigia, quali tipi di franchigia esistono e quando questa assicurazione è conveniente per gli autocarri.

Cos’è la franchigia

Nel linguaggio delle assicurazioni, la franchigia è definita come la parte del danno che l’assicurato provoca a terzi e che dovrà risarcire personalmente. In pratica questo si traduce in una soglia al di sotto della quale la copertura assicurativa non è valida per gli eventuali danni causati (ma lo stesso principio può essere applicato teoricamente a tutti gli aspetti dell’assicurazione, come il furto o i danni subiti). In caso di un evento con valore economico superiore a quello della franchigia, il risarcimento viene riconosciuto per la sola cifra superiore o interamente, a seconda del tipo di franchigia applicata all’assicurazione (assoluta o relativa).

Calcolo Preventivi Gratuito

ASSICURAZIONI ON LINE
VOTO / VANTAGGI
CALCOLO PREVENTIVO GRATIS
Logo Genertel
Protezione Business Continuity, Stop&Go, Attività Carico Scarico
PREVENTIVO IN 1 MINUTO

La franchigia assoluta

La tipologia di franchigia più nota e diffusa tra i prodotti assicurativi è quella che viene definita assoluta. È presente, oltre che nell’assicurazione autocarro con franchigia, anche in altre tipologie di assicurazioni, come ad esempio nel ramo auto. Questa franchigia in pratica delinea una sorta di soglia di risarcimento che l’assicurato dovrà sempre riconoscere, a prescindere dall’entità del danno causato (o che non verrà riconosciuta in caso di danno subito).

Facciamo un esempio. Un autotrasportatore ha sottoscritto un’assicurazione autocarro con franchigia di 300 euro per i danni causati a terzi durante il carico e scarico merci. Durante lo scarico del materiale trasportato causa un danno di 400 euro ad un’autovettura parcheggiata in strada. In questo caso l’assicurazione coprirà il danno per cento euro, mentre i restanti trecento (corrispondenti alla franchigia), saranno a carico dell’assicurato stesso.

La franchigia relativa

L’esempio descritto in precedenza fa riferimento ad un’assicurazione autocarro con franchigia assoluta. Esiste un’ulteriore tipologia di assicurazione, detta con franchigia relativa, che come la precedente non copre le spese assicurative se inferiori alla soglia della franchigia stessa, ma nel caso in cui esse siano superiori le copre interamente. Quindi tornando all’esempio precedente, nel caso in cui il danno provocato all’auto sia stato di 400 euro, l’assicurazione coprirà interamente la spesa, e non solo la parte eccedente la franchigia. Questa tipologia è più vantaggiosa per l’assicurato, ma a fronte di una copertura maggiore richiede di solito un premio superiore.

Quando conviene l’assicurazione autocarro con franchigia

Stipulare un’assicurazione autocarro con franchigia, anche online, è solitamente più conveniente rispetto ad un’assicurazione senza questo tipo di vincolo. Ciò deriva dal fatto che l’assicurazione, sapendo che dovrà corrispondere probabilmente minori risarcimenti rispetto ad un prodotto standard, correrà un rischio minore e può permettersi quindi di richiedere una cifra inferiore all’assicurato.

L’assicurazione autocarro con franchigia assoluta ha di solito un costo inferiore rispetto a quella relativa, in quanto nella seconda è maggiore il rischio per l’assicurazione di dover risarcire un eventuale danno.

La franchigia può essere applicata a diversi aspetti della polizza per il furgone o l’autocarro. La scelta dell’applicazione o meno della franchigia deve essere fatta con estrema attenzione, e non valutando esclusivamente l’aspetto del risparmio momentaneo. Prima della stipula sarebbe opportuno valutare i rischi che il veicolo corre nell’utilizzo. Questo è piuttosto facile nel caso in cui si utilizzi un autocarro da diverso tempo o sia abbiano più mezzi a disposizione per i quali è possibile ricostruire una storia assicurativa. Se il rischio di incidente o di danno è piuttosto basso, allora sarà possibile alzare la franchigia, mentre in caso di incidenti ripetuti o molto simili tra loro, sarà opportuno valutare l’eliminazione totale di questa clausola.

In linea di massima sarebbe consigliato tenere la franchigia quanto più bassa possibile in ogni campo, soprattutto per gli ambiti più a rischio (come ad esempio i danni causati alle merci trasportate nel caso di un furgone utilizzato da un corriere). Si tenga inoltre presente che maggiore è la massa del veicolo e maggiori saranno i danni che si potrebbero causare a terzi.
Un ultimo aspetto da valutare con attenzione prima dell’approvazione di un preventivo autocarro con franchigia sono i danni verso le persone, che possono raggiungere anche cifre molto importanti in caso di incidente e che potrebbero essere difficili da sostenere in caso di franchigia assoluta molto elevata.

Le Offerte Assicurative Cambiano Quotidianamente. Non Lasciartele Scappare!
Migliore Offerta di Oggi